Pensioni di reversibilità

L’attuale legge 8 agosto 1995 n. 335 decurta pesantemente questa pensione quando il titolare ha un reddito proprio anche modesto.
I pensionati di reversibilità, vedovi e orfani, vengono quindi colpiti due volte, con la perdita di una persona cara e il drastico peggioramento del tenore di vita.
L’ ACDMAE, insieme a circa cinquanta associazioni riunite in Comitato, si batte da tempo per modificare la legge in vigore. Abbiamo promosso, col sostegno del SNDMAE e di altre associazioni, un ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo, e siamo nello stesso tempo in contatto col Ministero del Lavoro per sostenere  le ragioni dei pensionati di reversibilità e migliorare la loro attuale e spesso penosa situazione.

Pensione integrativa GESAV-Generali

Una delle conseguenze più serie della nostra vita girovaga è quella di riuscire difficilmente a costituirci una pensione, sostitutiva o integrativa. Ancora più problematico diventa in prospettiva il nostro  futuro con l’attuale sistema di calcolo delle pensioni.
Per questo abbiamo da tempo una convenzione estremamente vantaggiosa con le Assicurazioni Generali, per una pensione privata flessibile ad ottimo rendimento.
Si può versare quanto si vuole volta per volta, a seconda delle disponibilità del momento, e non è necessario aspettare i 60 o 65 anni per poterne usufruire, in forma di capitale rivalutato o di rendita vitalizia.

Per informazioni rivolgersi alla dott. Manuela Magalli
ESSEBI Insurance Brokers – via Monteverdi 18 – 00198 Roma

Tel.: 06 844066/061
fax : 06 8541149
cell.: 348 3346557
e-mail:  mmagalli@brokersitaliani.com
website: www.brokersitaliani.com