Lavoro

L’ACDMAE, di concerto con l’EUFASA (European Union Foreign Affairs Spouses Association) sull’esempio di altre associazioni europee, segue da tempo le problematiche relative al lavoro dei familiari del personale del Ministero degli Affari Esteri penalizzati dai continui spostamenti.
Recentemente il problema si è posto con particolare evidenza riguardo ai giovani consorti che, avendo raggiunto una buona preparazione accademica e/o professionale, manifestano il desiderio d’intraprendere un’attività lavorativa all’estero così da mantenere, finché possibile, una professionalità e arricchire il proprio curriculum, fattore indispensabile per il reinserimento nel mondo del lavoro una volta tornati in patria.
L’ACDMAE, cercando di aiutare i coniugi interessati a svolgere un’attività professionale in Italia o all’estero, ha già conseguito risultati non trascurabili.
Il primo successo ottenuto è stata la LEGGE “SIGNORELLO” (N.26 dell’11.2.1980) che riconosce il diritto di essere collocato in aspettativa per motivi di famiglia a tempo indeterminato, all’impiegato statale coniuge di un dipendente civile o militare della Pubblica Amministrazione destinato all’estero ed esteso (con la  legge n.333 del 25.6.1985) anche ai dipendenti statali il cui coniuge presti servizio all’estero per conto di soggetti non statali. La legge ha ottenuto recentemente, grazie agli interventi e all’impegno dell’ACDMAE, un notevole perfezionamento. La legge n.184 del 30.04.1997, infatti, ha decretato che l’aspettativa fruita ai sensi della legge in questione può, a richiesta, essere ammessa al riscatto ai fini della pensione previo pagamento volontario dei relativi contributi. Tale legge è anche retroattiva: si possono cioè pagare i contributi per i periodi di aspettativa usufruiti sin dal momento dell’entrata in vigore della legge Signorello.
Il secondo risultato è stata una Convenzione con la MANPOWER, una delle più importanti società di lavoro part-time (temporaneo o permanente) operanti in Italia. I punti principali prevedono la creazione di una banca dati riservata ai soci dell’ACDMAE ed ai loro figli con priorità nell’invio delle offerte di lavoro disponibili.

L’ACDMAE inoltre organizza incontri sul tema del lavoro (come scrivere un curriculum, come affrontare un colloquio di lavoro, come fare una ricerca di lavoro su internet) e della formazione.
Sempre su questa linea, per permettere il lavoro all’estero, l’ACDMAE ha sempre sostenuto, anche qui in accordo con l’EUFASA, la necessità di stipulare accordi bilaterali con paesi extra europei (l’Italia ha già un accordo con gli Stati Uniti, mentre sono in fase finale quelli con il Brasile, il Canada, la Nuova Zelanda e l’Australia).
Infine, l’ACDMAE ha iniziato, insieme alle altre Associazioni europee, la raccolta d’indirizzi (web-site) di istituzioni, compagnie, agenzie di lavoro interinale suscettibili di offrire lavoro anche temporaneo.